lamiastoria

Sono nato a Milano, ospedale Regina Elena, alle ore 6:55 della mattina del 28 giurno 1973.

All epoca i miei genitori abitavano in via Marco d’ Agrate al civico 31 (o 13) in una palazzina interna rispetto alla strada, andata demolita nella primavera del 2009, accessibile tramite un passaggio carrabile chiuso, utilizzato dai condomini per parcheggiare le auto.

La palazzina era di proprietà della ditta dove lavorava mia madre, stampavano libri.

Oggi (2009) è trasformata in una grossa rivendita di argenteria, sempre lì, al civico 31 (o 13) di via Marco d’ Agrate.
Lei era assunta come contabile. Ancora oggi ricorda il nome delle colleghe e la posizione della sua scrivania, anche se l’ edificio ha subito trasformazioni strutturali abbastanza importanti.
Mio padre era entrato a Marzo in Atm. Come bigliettaio.

Fino all’ anno prima lavorava al bar di famiglia, sito in via Derna angolo via Giuba, venduto nel luglio 1972 anche per via del ritiro di mio padre.


Non posso avere ricordi di via Marco d’ Agrate perchè esattamente il 1 luglio 1974 la mia famiglia si trasferì in zona Loreto/Lambrate, quartiere Casoretto, in via Cambiasi al civico 14/2.

Non conosco esattamente tempi e modi ma tale scelta fu strategica inquanto sia mio padre che mia madre poterono così essere vicinissimi ai nuovi luoghi di lavoro.
Lei negli uffici postali di via Plezzo, lui nel deposito Atm di via Leoncavallo.

Entrambi a pochi minuti a piedi da casa.

Della vecchia casa in via D’ Agrate credo esistano solo delle foto degli interni scattate in presenza di mia nonna materna, negli album di famiglia e credo non molto altro.


PRIMI RICORDI
I miei primi ricordi da bimbo risalgono molto vagamente ad un periodo di qualche mese trascorso intorno al 1977 a casa di zii a Santa Teresa di Riva a causa dell asma, malattia che mi colpì già dall epoca. Qualche altro vago momento riguarda gli asili di via Andrea Costa e Casa del Sole, zona via Padova.

Più concreti, anche se aiutati dalle fotografie, ne ho riguardanti la nascita e soprattutto i primi mesi di vita di mio fratello che vide la luce il 13 aprile 1978 all ospedale Niguarda, sempre a Milano.

Iniziai a frequentare la scuola elementare Tito Speri di via Porpora/Lulli dove, ricordo, per problemi di statica dell edificio venimmo inizialmente alloggiati in prefabbricati di alluminio nel cortile che dà sull ingresso di via Porpora.
Di questi primi due o tre anni ho dei ricordi legati soprattutto ai piccoli amici.
Su tutti l’ indimenticabile Glauco, un vivace ragazzo dai bellissimi capelli castani a caschetto, col quale passavo ogni momento libero la scuola ci concedesse.
Lo rincontrai moltissimi anni dopo, intorno alla prima metà degli anni 2000 nei pressi della Chiesa del Casoretto. Tanta sorpresa, solita capigliatura ma poche battute tra le quali ricordo, mi disse, che ancora abitava, come da sempre, nel quartiere.
Non lo rividi più.


Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.